Italiano

SPORT E TEMPO LIBERO

Il comune di Lauco offre la possibilità di effettuare divertenti escursioni, a piedi, a cavallo e in mountain bike, che per difficoltà e lunghezza possono soddisfare sia gli esperti frequentatori della montagna che gli amanti delle tranquille passeggiate. Da non dimenticare che numerosi sentieri sono percorribili a cavallo per cui amazzoni e cavalieri possono praticare il loro sport preferito calandosi in una natura incontaminata, ricca di fascino e dai mille scorci panoramici di rara bellezza.

MOSTRA PERMANENTE DELLA CIVILTA' CONTADINA

In uno degli edifici più significativi e storici del Capoluogo, che fino agli anni ’80 ospitava la Latteria turnaria di Lauco, è stata allestita una mostra permanente della civiltà contadina, dedicata alla filiera del latte.
 

Vedi Dettagli Nascondi Dettagli

Nella sala della mostra, sono presenti 7 pannelli tematici che descrivono una serie di procedure legate alla lavorazione del latte, alla cura del bestiame e alla produzione del foraggio; un occhio di riguardo è riservato anche all’attività malghiva, ancora presente sul nostro territorio. A Completare il quadro vengono presentati brevi videointerviste realizzate tra le aziende che ancora oggi lavorano sull’Altopiano, ma anche tra coloro che ne conservano la memoria storica.

Sono inoltre esposti alcuni tra gli strumenti e attrezzi più significativi utilizzati u tempo dalla gente che praticava questo mestiere. Tali oggetti provengono soprattutto dalle latterie, un tempo attive su tutto il territorio comunale e gentilmente concessi dai soci o dai loro eredi. Numerose sono anche le testimonianze fotografiche a ricordo non solo delle attività, ma soprattutto delle persone che le hanno praticate.

Questo progetto intende offrire un contributo attivo per la conservazione, trasmissione e condivisione della memoria storica delle tradizioni locali, nella consapevolezza che la piena comprensione del nostro presente non può prescindere dalla conoscenza delle radici passate.

La mostra è aperta al pubblico il sabato dalle ore 15.00 alle ore 17.00 al primo piano del centro socio-culturale di Lauco. In luglio e agosto è aperta anche la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

ORARI DI APERTURA STRAORDINARI:
- 6-7-13-20-27-28 docembre , dalle ore 14.00 alle ore 17.00
- 3-4-5-6 gennaio, dalle ore 14.00 alle ore 17.00

MOUNTAIN BIKE

I percorsi si svolgono lungo mulattiere, sentieri e piste in buono stato, in un contesto ambientale ricchissimo di varietà floro-faunistiche e particolarmente suggestivo sotto il profilo paesaggistico.

Vedi Dettagli Nascondi Dettagli

ITINERARI VARI SULL'ALTOPIANO :
 
 

Itinerario 1 - Cartina e altimetria: http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/12908 ( 1 ora, 10 km, dislivello 550 metri, difficoltà media)
 

Itinerario 2 - Cartina e altimetria: http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/1035 ( 2 ore, 10 km, dislivello 500 metri, difficoltà media)
 

Itinerario 3 - Cartina e altimetria: http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/1034 ( 2 ore, 14 km, dislivello 500 metri, difficoltà media)
 

Itinerario 4 - Cartina e altimetria: http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/5206 ( 6 ore, 30 km, dislivello 1200 metri, difficoltà media)

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Itinerario 5:  LAUCO – MONTE ZONCOLAN

L’inizio del percorso che ci porterà fino a raggiungere la cima del Monte Zoncolan, verrà effettuato dal capoluogo di Lauco a mt. 719 slm. , dove si potrà parcheggiare la propria vettura.
Si procederà su strada asfaltata, superando un tratto in salita non eccessivamente faticoso e dopo aver imboccato il bivio sulla sinistra ci dirigeremo verso la frazione di Allegnidis a mt. 874 slm. , raggiungendo la località Porteal, per poi percorrere un tratto in discesa fino alla frazione di Vinaio a mt. 802 slm. Da qui, sempre su strada asfaltata, passeremo davanti alla Chiesetta e quindi attraverso l’intera frazione, dalla quale, sempre su strada asfaltata, inizieremo a salire in maniera decisa fino alla suggestiva Val di Lauco a mt. 1187 slm.
Proseguiremo , oltrepassando la tranquilla frazione di Trischiamps mt. 1153 slm. Da qui si inizierà a pedalare sempre su pista forestale dal fondo sterrato, fino alla malga Chias di Sotto mt. 1303 slm. L’unico tratto cementato lo troveremo appena oltre la malga Chias di Sotto, realizzato in prossimità di una salita davvero molto impegnativa. Finito il tratto cementato, sempre su fondo sterrato, usciremo dal bosco di faggio ed in breve arriveremo nella suggestiva Malga Meleit mt  1560 slm. Si proseguirà su strada forestale, passando prima nei pressi di Malga Agareit mt. 1670 che lasceremo sulla sinistra, per poi proseguire fino alla malga Tamai mt. 1594 e finalmente raggiungere la Sella del Monte Zoncolan a quota mt. 1750 slm.
L’intero percorso è segnalato da apposite tabelle. Nelle foto sopra sono visibili : grafico con distanze e dislivelli, cartina geografica con l’itinerario.

Caratteristiche del percorso:
Lunghezza: km 21.6
Dislivello: mt 1263
Pendenza: max 25%
Strada asfaltata: 51%
Strada sterrata: 49%

Difficoltà tecnica: poco impegnativa, in quanto tutto il percorso viene fatto su strada carrabile dapprima asfaltata e successivamente su pista forestale con fondo sterrato/cementato.

Difficoltà fisica: per la lunghezza del percorso ed il dislivello, resta un intinerario riservato ad escursionisti e bikers con ottima preparazione atletica.

Info sul percorso: Sig. Roberto dell’associazione Carnia Bike: cell. 335 70 76 262.


 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Itinerario 6:  LAUCO - PORTEAL

Il percorso, di una decina di chilometri, parte dalla piazza del capoluogo per poi raggiungere su strada asfaltata la località “Porteal”. Da qui ci si immette in un tracciato che si snoda nelle splendide aree di “Cuel Covon”, “Col del Prete” e “Col Ventar” destinato, nei mesi invernali, ad ospitare le piste da sci di fondo. Il percorso, interamente off-road, è caratterizzato da continui saliscendi con alcuni tratti pianeggianti su prato molto faticosi. Alcune salite e discese sono discretamente impegnative ma di breve durata.

Fondo prevalente: prato, 35% - sterrato 65%
Distanza: anello di 5.8 Km

Dislivello: circa 100 m

Difficoltà: media
 

 

TREKKING

I percorsi si svolgono lungo mulattiere, sentieri e piste in buono stato, in un contesto ambientale ricchissimo di varietà floro-faunistiche e particolarmente suggestivo sotto il profilo paesaggistico. Agli appassionati del trekking proponiamo, in particolare, 7 itinerari.

Vedi Dettagli Nascondi Dettagli

ITINERARI ESCURSIONISTICI nel Comune di Lauco

Gli itinerari che proponiamo qui di seguito rappresentano le passeggiate ed escursioni più facili tra quelle percorribili nel comune di Lauco. Sono stati scelti in particolare gli itinerari che collegano tra di loro i centri abitati con percorsi alternativi a quelli delle rotabili asfaltate e quelli che conducono alla scoperta degli angoli più suggestivi dell’altopiano.
I percorsi si svolgono generalmente lungo mulattiere, sentieri e piste in buono stato, in un contesto ambientale molto ricco di varietà floro - faunistiche e suggestive sotto il profilo paesaggistico.
Sono qui di seguito descritti nel verso di marcia più comodo, ciò non toglie che possano venire percorsi anche nella direzione opposta.
Vi è inoltre la possibilità di collegarli tra di loro creando delle escursioni più lunghe e di grande soddisfazione.
Alcuni itinerari portano la segnaletica del C.A.I. –Bianco Rosso-, altri sono segnalati con il triangolo rosso e lungo tutto il percorso sono posti a distanze ben precise e visibili.
Pur con l’ausilio di questa cartina e della segnaletica presente lungo l’itinerario, ricordiamo ai nostri visitatori la necessità di un minimo di pratica di montagna e di capacità di orientamento.

CONSIGLI UTILI
* Rispettate ed amate tutto ciò che i vostri occhi possono ammirare: in particolare piante, fiori, funghi ed animali, un patrimonio inestimabile da salvaguardare.
* Usate indumenti appropriati, soprattutto nelle calzature.
* Portate sempre con voi la macchina fotografica.
* Tenete per mano i bambini
* Respirate profondamente; godrete dell’aria pulita, vi aumenterà l’appetito e lo stress se ne andrà.
* L'acqua è necessaria, un panino rinvigorisce!

ATTENZIONE
Gli itinerari sono descritti con numeri d’ordine, ma la segnalazione sul luogo segue quella della cartina topografica

ITINERARI: 
n. 1 - n. 2 - n. 3 - n. 4 - n. 5 - n. 6 - n. 7
LA FORRA DELLA VINADIA

Vicino a Lauco è possibile ammirare la “Forra del Vinadia”, un canyon profondo circa 200 m formatosi dall’erosione millenaria delle acque del torrente Vinadia. Nel cuore delle montagne della Carnia rappresenta una meta ideale per escursionisti e rocciatori.

Vedi Dettagli Nascondi Dettagli

La spettacolare Forra del Vinadia, uno dei più singolari e grandiosi monumenti naturali della Carnia, è il risultato di tre grandi baratri in cui scorrono altrettanti corsi d’acqua: il rio Chiantone, il rio Pichions e lo stesso rio Vinadia che, alla fine della sua corsa impetuosa, si getta nel Tagliamento nei pressi di Villa Santina.
Quasi all’incrocio dei tre corsi d’acqua e poco distante dalla strada che da Vinaio porta a Buttea, affiancato da una suggestiva cascatella, sorge l’imponente zoccolo di quello che era un curioso fenomeno naturale: una torre di pietra di notevoli dimensioni, malauguratamente crollata in tempi recenti.La gente del luogo la chiama la “Tor di Meni da l’Ors”.


Per gli amanti della natura selvaggia e per i più esperti, le emozioni sono assicurate dal percorso, in parte recentemente attrezzato, che si snoda all’interno della gola, un continuo succedersi di cascate, laghetti e tratti fiancheggiati da pareti rocciose alte circa 200 m, così vicine tra loro che dal fondo non si riesce a scorgere il cielo.
All’interno di queste forre i più fortunati possono fare un’inusuale incontro con il “merlo d’acqua” dal caratteristico collare.
La Forra prende il nome dall’antica regina dei Carni Vinadia, che si lanciò nel dirupo insieme al suo esercito per non essere catturata dai Romani che l’inseguivano.
Per accedere all’interno della gola è consigliabile l’accompagnamento di una guida, perché bisogna essere provvisti di un’adeguata attrezzatura alpinistica.

La parte più esterna, invece, può essere percorsa senza grandi difficoltà nei periodi di magra del fiume.
Il percorso ha inizio appena sotto l'abitato di Vinaio situato a 807 m di quota nel Comune di Lauco.
Per visitare la Forra dovete lasciare il vostro mezzo di trasporto nella cava di pietra vicino al ponte sul torrente, situato sulla Strada Statale n. 52 fra Tolmezzo e Villa Santina.

www.forravinadia.it

PISTE DA SCI

Le piste di sci da fondo si trovano nelle splendide aree di “Cuel Covon”, “Col del Prete” e “Col Ventar”: tre anelli di 3-5-8 Km a 900/1000 metri s.l.m. Per le piste di discesa consigliamo di raggiungere il polo sciistico del Monte Zoncolan.

Vedi Dettagli Nascondi Dettagli

Porteal ospita a quota mt. 900 la pista di fondo di media difficoltà con un tracciato massimo di km. 5, che si snoda nella splendida area denominata "Col del Prete", dominata poco più in là dalla cima del "Monte Cretis".
Oltre al tracciato vero e proprio è consigliato anche il fuoripista grazie alla dolcezza del sito.
Ancora una volta il bosco abbraccia per la sua interezza la pista e il fascino non manca.
Non è previsto l'innevamento artificiale.

Per chi ama la neve ma preferisce la velocità, Lauco permette di raggiungere agevolmente l’importante polo sciistico del MONTE ZONCOLAN, che vanta piste di discesa, piste di fondo, piste di sci alpino …. 28 in tutto, situate dai 900 ai 2000 metri di altitudine.
Altre attività presenti: arena Snowboard, trampolino di salto, pista bob, scuola sci, parco giochi, solarium, pattinaggio, centro termale ( ad Arta Terme), rifugi.
Da Lauco il M.te Zoncolan si può raggiungere dirigendosi verso Ravascletto, 30 km, dove prendere la funivia oppure verso Sutrio e raggiungere il polo sciistico in auto, 40 km.
 

Albergo Diffuso Altopiano di Lauco
Via Capoluogo, 104
33029 LAUCO (UD)
Tel. +39.0433.750.585
Cell. +39.328.7942890
Info e Territorio
Powered by Xnotta - Realizzato da Bo.Di.